Inferno - Canto XII

Dante e Virgilio scendono al VII cerchio. Sulle pietre dissestate è sdraiato il Minotauro che, nel vedere i due attraversare il suo territorio, si morde ferocemente in un’ira impotente. L'ampia fossa di sangue bollente che forma il girone esterno del VII cerchio è il Flegetonte. Ai margini della fossa si aggirano le schiere armate dei centauri che sorvegliano affinché i dannati non eludano la pena. Tre centauri con a capo Chirone si avventano contro i due poeti, ma Virgilio spiega la miracolosa condizione di Dante e così ottiene una scorta per traghettarlo oltre il Flegetonte. Chirone li affida al centauro Nesso.