Inferno - Canto XXVII

In questo «canto di Guido da Montefeltro» (dal nome del dannato protagonista) il tema dell’intelligenza umana si fonde a quello della fraudolenza nella condanna dell’ambiguità e della corruzione politica. La polemica contro il potere laico coinvolge però anche il potere religioso, nella figura del “nemico” principale di Dante, papa Bonifacio VIII.