Paradiso - Canto XV

È il primo dei «canti di Cacciaguida». L’incontro con il glorioso antenato è episodio fondamentale per il significato dell’intera opera: qui Dante riceverà la definitiva profezia sul suo futuro esilio e l’investitura come poeta delle verità divine. In questo canto è centrale la rievocazione dell’antica Firenze, città di nobili virtù ormai perdute.