Paradiso - Canto XX

Appena conclusa l’aspra rampogna contro i principi indegni, le anime che formano l’immagine dell’Aquila, immagine dell’Impero, risplendono come stelle nel tramonto, e intonano canti melodiosi, difficili se non addirittura impossibili da ricordare. Il canto di colpo si interrompe e l’Aquila riprende a parlare invitando Dante a osservare attentamente il suo occhio, formato dagli spiriti più rappresentativi del cielo di Giove.