Inferno - Canto VI

Il VI è il «canto politico» dell’Inferno, in diretta corrispondenza con i canti sesti del Purgatorio e del Paradiso. Dante e Virgilio scendono nel terzo cerchio, quello dei golosi, custodito dal demone Cerbero, orrendo cane a tre teste. Qui incontrano il fiorentino Ciacco, che pronuncia oscure profezie sul destino di Dante e di Firenze, città ormai corrotta e decaduta.